“L’ERBA DELLE DONNE”

Cimicifuga Racemosa

La Cimicifuga racemosa (Actaea racemosa) è una pianta erbacea perenne, tipica delle zone umide e parzialmente soleggiate del Nord America, comunemente chiamata “erba delle donne” poiché impiegata con grande frequenza nella preparazione di rimedi utili per vari disturbi femminili.

In particolare, dalle sue radici (rizomi), raccolte in autunno, si ricavano sostanze naturali molto utilizzate per la produzione di fitoterapici che contribuiscono ad attenuare i disturbi della menopausa con risultati clinici documentati da numerosi studi. Queste evidenze sono talmente consolidate che all’estratto di Cimicifuga racemosa è stato attribuito il claim EFSA per il controllo dei disturbi della menopausa.

Del resto, questa specie vegetale è nota per le sue proprietà da numerosi decenni in tutto il mondo, tanto che il suo utilizzo oggi è consigliato anche dalle principali società scientifiche che operano nell’ambito dei sintomi della menopausa.

Tra tutti gli estratti di Cimicifuga racemosa, quello che ha dimostrato in varie metanalisi e review internazionali maggiore attività sui sintomi della menopausa e grande sicurezza di utilizzo è stato lo speciale estratto denominato iCR.

Questo è il frutto di un particolare metodo di estrazione che impiega il rizoma della pianta, raccolta in autunno, e permette di ottenere un prodotto ricco di principi attivi (tra cui acidi cimifugici e varie saponine) ma assolutamente privo di fitoestrogeni è quindi senza alcuna attività di tipo ormonale.

L’estratto iCR vanta infatti un profilo di efficacia e sicurezza confermato da oltre 90 pubblicazioni scientifiche, per un totale di più di 12.000 pazienti coinvolte. Grazie a queste evidenze il suo utilizzo risulta sicuro in tutte le donne e particolarmente raccomandabile nelle donne che non possono utilizzare prodotti ad attività ormonale.  

Estratto iCR

Meccanismo d'azione

La Cimicifuga racemosa presenta un meccanismo d’azione di tipo non-ormonale che opera su diversi aspetti della sintomatologia tipica della menopausa, come le vampate di calore, le sudorazioni notturne e gli aspetti psichici comprendenti gli sbalzi d’umore e l’insonnia.

La sua attività comprende innanzitutto un’interazione con i recettori degli oppioidi e della serotonina (neurotrasmettitori fisiologici) che permette alla Cimicifuga di contribuire alla diminuzione di vampate e sudorazione e al miglioramento di possibili disturbi della sfera sessuale. Inoltre, l’azione a livello dei recettori del GABA A permette il miglioramento degli stati d’ansia e dell’alterazione dell’umore tipici di questa fase della vita.

Per l’assenza di attività a livello mammario, endometriale e vaginale, l’utilizzo della Cimicifiga racemosa è sicuro nelle donne in menopausa ma è importante scegliere sempre prodotti la cui efficacia e sicurezza sono certificate da pubblicazioni scientifiche nella consapevolezza che un estratto deve necessariamente essere standardizzato per assicurare la stessa azione ad ogni assunzione.

HAI DOMANDE?

Sezione FAQ

Una pagina dedicata in cui abbiamo dato risposte a tutte le domande più frequenti.